PERUGIA: Bocci, Santini (29’st Righetti), Martinelli, Ranocchia, Pietrangeli, Ndir, Barbarossa F. (10’st Orlandi), Settimi (Cap.), Barbarossa A. (21’st Metelli), Bagnolo (21’st Odishelidze), Trawally (29’st Battistelli). A disposizione: Guerri, , Stramaccioni, Laborie, Vagnoni, Venturi, Romani. All. Pagliari.

LECCE: Centonze, Pierno, Alfarano (11’st Laraspata), Maselli (11’st Bric), Monterisi, Dario, Cancelli (Cap.), Angelini, Lezzi (23’st Gianfreda), Felici, Castrovilli (11’st Avantaggiato). A disposizione: Rollo, Mele, Vergari, Ferrante, Suma, Gallo, Quaranta. All. Zinnari.

Arbitro: Arace di Lugo di Romagna (Meocci-Spataru).

Note: ammoniti Maselli 37’pt, Ranocchia 45’pt, Dario 2’st, Gianfreda 37’st.

Reti: Lezzi (Rigore) 7’pt, Trawally 31’pt, Monterisi 17’st, Metelli 33’st, Cancelli 37’st.

Sfortunato il Perugia Primavera di mister Pagliari che alle 11 di sabato mattina ha ospitato il Lecce all’antistadio Renato Curi. I pugliesi passano in vantaggio dopo pochi minuti con un calcio di rigore realizzato da Lezzi. Ci pensa Trawally a pareggiare i conti e a fare andare le squadre negli spogliatoi in parità. Al diciassettesimo Monterisi riporta in vantaggio gli ospiti e dopo un quarto d’ora Metelli riacciuffa ancora i giallorossi. A segnare la rete decisiva a meno di dieci minuti dal fischio finale ci pensa il capitano dei leccesi, Crocifisso Cancelli, che porta il match sul definitivo 2-3.