Perugia, 18 marzo 2018 – ore 15 – antistadio “R.Curi” – 22^ giornata Campionato Under 17 Girone C

PERUGIA: Guerri, Bruschi (44′ st Govoni), Stramaccioni, Miola (24′ st Morena), Fratini, Amatucci, Mazza (24′ st De Angelis), Fuscagni (24′ st Zuppel), Metelli, Corsi, Cimmino (39′ st Cimmino). A disp.: Bellucci, Giordano. All. Violetti

ASCOLI: Mercorelli, Sabatini (22′ st Vitale), Felicetti, Micheli, Coltorti, Alessandretti, Intinacelli, Olivieri (10′ st Lenoci, Rossi (39′ st Marini), Pulsoni (39′ st Mattei), Maurizii. All. Cerasi

ARBITRO: Silvera di Valdarno (Zingarini e Profidia di Perugia)

RETI: 13′ pt Pulsoni

NOTE: al 38′ st espulso il portiere Mercorelli (A) per proteste.

PERUGIA – L’Under 17 viene sconfitta 1-0 in casa venendo così esclusa in modo matematico dalla possibilità di raggiungere i play-off. Il campo allentato dalla pioggia non ha di certo aiutato la squadra di Violetti che si è battuta fino alla fine senza però riuscire a segnare. Clamorosa l’occasione capitata a Metelli a cinque minuti dalla fine dove il portiere di riserva Caccetta ha compiuto un vero e proprio miracolo.

Il gol partita lo segna Pulsoni al 13′ del primo tempo che in scivolata mette in rete una cross potente di Rossi che taglia fuori Guerri. Il terreno scivoloso rende precario l’equilibrio dei giocatori e aumenta le scivolate. Il Perugia reagisce e ci prova con Amatucci su punizione, bravo il portiere ospite a respingere la conclusione. Sul finire del tempo ancora una punizione per i biancorossi, palla deviata dalla barriera che arriva lo stesso sui piedi di Metelli che dentro l’area di rigore si gira ma conclude centralmente.

Nella ripresa ancora Perugia in avanti e al 6′, dopo una mischia in area, Metelli si ritrova la palla sui piedi ma da pochi passi trova l’opposizione di un difensore dell’Ascoli, palla che arriva a Stramaccioni che calcia di sinistro di prima intenzione, para in due tempi Mercorelli. Al 10′ Cimmino ci prova di sinistro, palla alta. Alla mezz’ora è Miola a sfiorare il gol del pareggio con una conclusione che sfiora il palo. L’Ascoli ormai si difende e negli ultimi minuti si ritrova anche in 10 perché il portiere Mercorelli, già ammonito, protesta troppo vivacemente con l’arbitro che lo espelle. Appena entrato il portiere Caccetta si rende subito protagonista togliendo la palla dall’incrocio dei pali su un tiro di Metelli. Nei cinque minuti finali tante mischie in area dell’Ascoli che però non portano a nulla. Finisce 0-1.

In classifica, quando mancano 4 gare alla fine, Perugia che rimane a quota 26 (insieme a Salernitana e Crotone) mentre la quinta in classifica, il Napoli, è a quota 41.

“Risultato immeritato – spiega a fine gara mister Violetti – perché, a parte i primi venti minuti dove abbiamo sofferto, poi la squadra ha creato occasioni da gol. Dispiace soprattutto perché stiamo ritrovando compattezza e anche la condizione di qualche giocatore”.

PROSSIMO TURNO: Roma-Perugia, domenica 25 marzo