Perugia, sabato 21 aprile 2018 – ore 12 –  antistadio “R.Curi” – 26^ giornata campionato Under 16 Girone C

PERUGIA: Cerbini, Baldoni, Pomerani (15’ st Calosci), Bacchi (6’ st Giustozzi), Torcolacci (6′ st Pareggi), Tozzuolo, Giustini, Corradini, Mangiaratti, Finetti (19′ st Zuppel), Sorbelli (6′ st Corrado). A disp.: Conte, Busini, Sgrò. All.: Migliorelli

CROTONE: Sorrentino (32′ st Merola), Nicotera, Casacchia A., Casacchia F. (37′ st Spanò), Lucanto, Yakubiv, Tricoli (32′ st Lerose), Manglaviti (26′ st Amerise), Scarpelli (1′ st Caterisano), Strancia, Cataldi (14′ st Manica). All. Corrado

ARBITRO: Stefano Camilli di Foligno (Mattoni di Città di Castello – Cannizzaro di Foligno)

RETI: 3′ pt Mangiaratti (P), 13′ pt Casacchia F. (C)

PERUGIA – Dopo quattro vittorie consecutive, nell’ultima giornata di campionato, arriva il pareggio per l’Under 16 di Migliorelli ed è un pareggio che costa caro ai biancorossi perché, in virtù della vittorie di Frosinone e Palermo, scivolano al quinto posto a quota 43 punti a pari merito con il Bari e nonostante siano in parità negli scontri diretti hanno però una peggior differenza reti generale rispetto ai pugliesi. Ai playoff quindi vanno Roma, Palermo, Frosinone e Bari.

Eppure la gara si era messo subito in discesa perché dopo appena tre minuti di gioco Mangiaratti aveva portato in vantaggio i suoi con un tiro preciso sull’uscita del portiere. Da questo momento in poi però i biancorossi, forse credendo di avere la partita in pugno, lasciano campo agli ospiti, ormai senza più velleità di classifica, che pareggiano dieci minuti dopo con Francesco Casacchia che riceve una palla filtrante in area, aggira Cerbini in uscita e nonostante la posizione defilata deposita la palla in rete. Nel primo tempo non succede altro.

Nella ripresa il Perugia non riesce comunque a trovare gli spazi anche perché il Crotone si difende bene e riparte in velocità e per poco Cataldi non realizza il secondo gol, dopo aver vinto due rimpalli in area, tira debole, para a terra Cerbini. Corradini prova a scuotere i suoi su punizione ma il tiro è centrale. Nei minuti finali grande occasione per Mangiaratti in area ma il neo entrato portiere Merola compie un miracolo in uscita bassa e replica su Corradini pronto a ribattere a rete. Nel primo dei quattro minuti di recupero è Corrado a provarci con un tiro dal limite, palla alta. Finisce 1-1.

“Non posso rimproverare nulla ai ragazzi – commenta amareggiato nel post partita il tecnico Migliorelli – hanno fatto una stagione incredibile e lottato fino all’ultimo minuto, aspettiamo domani per avere i risultati definitivi. Potevamo però gestire meglio il vantaggio. Sono dispiaciuto soprattutto per la società”.

In attesa di domani gli chiediamo un giudizio sulla stagione. “Al di là di tutto, se devo dire un aggettivo dico meravigliosa perché sin dal primo giorno il gruppo si è messo a disposizione (gruppo che, ricordiamo, è formato giovani del territorio e da alcuni ragazzi delle affiliate ndr). Ringrazio anche lo staff (collaboratore Marco Gagliardi, preparatore atletico Davide Abate, preparatore dei portieri Simone Giovagnoli e il team manager Marco Mancini ndr), competente e disponibile, perché vi assicuro che sopportarmi non è facile…”