PERUGIA: Bocci, Santini, Martinelli, Battistelli, Laborie, Pietrangeli, Settimi (Cap.), Barbarossa F. (9’st Bagnolo), Odishelidze (1’st Metelli), Cavaliere (21’st Righetti), Trawally (21’st Orlandi). A disposizione: Guerri, Giordano, Romani, Venturi, Leite Correia, Vagnoni. All. Pagliari.

PESCARA: Sciumarra, Martella, Giofrè (39’st Zugaro), Cipolletti, Palmucci, Marafini, Mercado (39’st Di Federico), Pierpaoli (Cap.), Borrelli (27’st Sarr), Pavone (21’st Muniz), Palladini (21’st Faggioli). A disposizione: Galante, D’Angelo, Gifford, Camilleri, Afri. All. Zauri.

Arbitro: Rutella della sezione di Enna (Mariottini-Colasanti).

Reti: 8’pt Palladini, 4’st Marafini, 25’st Bagnolo (R), 46’st Muniz, 48’st Sarr.

Note: ammoniti 15’pt Barbarossa F., 21’pt Marafini, 2’st Santini.

Il Perugia parte aggressivo e ha subito due occasioni: al secondo minuto con Settimi che dal limite dell’area manda alto e Trawally che al sesto prende al volo di testa un cross dalla sinistra mandando il pallone a lato. All’ottavo minuto arriva l’unica occasione da rete per gli ospiti che gli abruzzesi sono cinici a capitalizzare: Palladini si ritrova solo davanti alla porta e segna la rete dello 0-1. Dopo quattro minuti, arriva la reazione biancorossa con Battistelli che dalla distanza manda a lato della porta avversaria. Trawally ci prova due volte, prima di testa e poi calciando dal limite dell’area, ma in entrambe le occasioni Scuccimarra si fa trovare pronto. Nei minuti finali è Cavaliere a impegnare il portiere pescarese prima con un tiro dalla sinistra e poi centralmente da fuori area. Dopo quattro minuti dall’inizio della ripresa il Pescara sfrutta al massimo una punizione dalla sinistra: cross in mezzo e Marafini di testa porta il risultato sullo 0-2. Al diciottesimo Borrelli sempre di testa tenta di sfruttare ancora una volta una punizione ma Bocci, con uno straordinario intervento, respinge. Al venticinquesimo Metelli viene atterrato in area di e l’arbitro concede il calcio di rigore che Bagnolo realizza. Al trentaduesimo minuto il Perugia va vicino al pareggio prima con Battistelli da fuori area e poi con Righetti sulla respinta, ma il portiere manda in angolo. Il Perugia ha costantemente il pallino del gioco e pressa l’avversario, il quale però al primo minuto di recupero chiude il match: i pescaresi ripartono in contropiede e Bocci è bravissimo a chiudere la porta ad un avversario, il pallone carambola sui piedi di Muniz che da fuori area non sbaglia. Due minuti dopo, Sarr firma il definitivo 1-4. Sabato prossimo i ragazzi di mister Pagliari giocheranno in casa del Benevento.