Perugia, 18 giugno 2018 – Un nuovo impegno sociale per l’ASD US Fortebraccio e Kiwanis Club Perugia: combattere il fenomeno del bullismo e del più pericoloso cyber-bullismo.

L’ASD Fortebraccio, alla cui guida c’è Mario Valentini, da sempre impegnata per servire la città, inizia un nuovo percorso con Kiwanis Club Perugia, club service costituito da volontari impegnati a cambiare il mondo, un bambino ed una comunità alla volta.

Le due realtà sentono il dovere di dedicarsi alla lotta al bullismo, fenomeno dilagante che trova nei social network un forte e pericoloso acceleratore, fenomeno che ad oggi colpisce un bambino su due e che è balzato all’attenzione dei media per alcuni tragici eventi di cronaca. Per questo si sono impegnate a prevedere dei percorsi di sensibilizzazione sul territorio con la convinzione che lo sport e la solidarietà possano fornire un importante contributo con la convinzione che lo sport sia un percorso che non può e non deve limitarsi all’insegnamento di una disciplina sportiva ma debba rappresentare un importante momento formativo per i bambini, ragazzi, giovani ed adulti.

Anche il Perugia Calcio sostiene tale progetto e la presenza del Responsabile Settore Giovanile Giovanni Guerri, che ha consegnato palloni e gagliardetto per l’estrazione finale della lotteria, ne è stata la testimonianza. Alla serata di beneficienza erano presenti anche il sindaco Andrea Romizi, il presidente del Coni Umbria Domenico Ignozza, il presidente Fipav Umbria Giuseppe Lomurno e il governatore del Distretto Italia-San Marino Kiwanis, Valchiria Dò.