Perugia, 24 settembre 2017 – ore 11 – antistadio “R.Curi” – 3^ giornata Campionato Primavera 2 Tim

PERUGIA: Cucchiararo, Patrignani, Martinelli, Achy, Ceccuzzi (38′ st Bagnolo), Pessot, Barbarossa (14′ st Settimi), Kouan Oulai, Loffredo, Amadio (29′ st Orlandi), Traore. A disp.: Bocci, Pietrangeli, Santini, Subbicini, Torregrossa, Della Morte. All. Mancini

BENEVENTO: Volzone, Cuccurullo, Rillo, Cavaliere (1′ st Ziello), Sparandeo, De Caro, Eletto (9′ st Chiacchio), Volpicelli, Pinto (16′ st Filogamo), Brignola, Donnarumma. A disp.: Bruno, Martone, Migliarotti, Branchi, Scognamiglio, Marchetti, Santarpia. All. Romaniello

ARBITRO: Alberto Santoro di Messina (Yoshikawa e Rinaldo di Roma 1)

RETE: 1′ st Kouan Oulai, 33′ st Loffredo

NOTE: giornata nuvolosa, spettatori 140. Al 20′ st Cucchiararo para rigore a Filogamo. Al 35′ st espulso Kouan Oulai per scorrettezze. Ammoniti Patrignani, Ceccuzzi, Barbarossa

PERUGIA – Il Perugia batte il Benevento 2-0 in una gara dominata dall’inizio alla fine (7 palle gol create) ma che poteva complicarsi se Cucchiararo non avesse parato un rigore sull’1-0.

Terza vittoria consecutiva, la seconda in campionato, che conferma l’ottimo avvio di stagione del gruppo biancorosso.

Parte forte il Perugia e già al 4’ Traore in velocità supera il diretto avversario e di destro scaglia un diagonale potente ma Volzone compie una grande parata. I biancorossi comandano il gioco ma il Benevento chiude gli spazi per poi ripartire in contropiede. Al 24’ ci prova Barbarossa da fuori area, para facile il portiere. Prima del riposo Patrignani raccoglie una respinta su calcio d’angolo e tira un potente destro ma ancora Volzone con un grande intervento a mano aperta evita il vantaggio locale.

Nella ripresa giusto il tempo di riprendere posto e ancora Traore dalla destra mette un cross per Kouan Oulai che al volo di destro batte il portiere per il meritato vantaggio del Perugia. Poco dopo ancora Traore, su cross dalla destra, avrebbe l’occasione di siglare il raddoppio ma con la porta spalancata a tre metri colpisce clamorosamente il palo. Il Benevento rimane così in partita e al 20’ Achy commette fallo in area su Donnarumma che l’arbitro giudica da rigore. Filogamo si emoziona e Cucchiararo è bravo a intuire l’angolo e blocca a terra.

I giallorossi però sbilanciandosi concedono spazi e in un contropiede Loffredo protegge bene palla, si gira e tira in porta, Volzone d’istinto respinge ma l’attaccante sulla ribattuta non fallisce, 2-0. Ma gli episodi non sono finiti perché al 33’ Kouan Oulai (già ammonito) si prende il rosso diretto per un fallo di reazione costringendo i suoi a chiudere in dieci. Ancora Filogamo nel finale colpisce la traversa interna ma nulla toglie alla vittoria del Perugia.

Grifoni che in classifica salgono a quota 6 (hanno già riposato) dietro Palermo e Bari che hanno 7 punti.

“Tre punti meritati – spiega nel post gara il tecnico Mancini – contro un Benevento che tre giorni fa in coppa aveva battuto il Napoli. L’episodio del rigore poteva cambiare il match ma sarebbe stato ingiusto vista la prestazione dei ragazzi.

Abbiamo qualche buona individualità ma tutto il gruppo da inizio stagione sta rispondendo alla grande. Le tre vittorie fino ad oggi sono arrivate contro squadre di serie A”.

“Partita tosta – commenta l’attaccante Riccardo Loffredo, al 2° gol in questo campionato – ma credo meritata visto le tante occasioni create. Stiamo lavorando bene e queste tre partite ne sono la dimostrazione.

Per me è un inizio di stagione positivo ma è tutta la squadra che sta facendo bene.

Conoscevo già alcuni compagni dal torneo di Viareggio, qui c’è un buon gruppo e sono contento di giocare con questa maglia”.

PROSSIMO IMPEGNO: Salernitana-Perugia, sabato 30 settembre – 4^ giornata di campionato