Dopo il vantaggio dei grifoncelli arriva il pareggio e il ribaltone dei padroni di casa

Juve Stabia: Esposito, Boccia (40’st Masotta), Campanile, Luongo, Todisco, Oliva, Selvaggio (40’st Arcella), Romano, La Monica (32’st Falanga), Della Pietra, Guarracino. A disposizione: Casillo, Damiano, Salato, Miccio, Annibale, Mangini, Celentano, Pulcino, Gaudino. All. Fusco.

Perugia: Bocci, Vagnoni, Giordano, Tozzuolo, Righetti, Giustini, Konate, Tunkara, De Araujo (20’st Vacchi), Metelli, Mangiaratti (42’st Torcolacci). A disposizione: Ruggiero, Scarpini, Fuscagni, Rigen, Signate. All. Migliorelli.

Arbitro: Saia di Palermo (Micalizzi-Licari).

Reti: 36’st Vagnoni, 44’st Campanile, 49’st Guarracino.

Note: ammoniti 10’pt Tozzuolo, 25’pt Tunkara, 45’pt Guarracino, 21’st Giustini. Espulso Tozzuolo al 41’st.

Non riesce il blitz dei ragazzi di mister Migliorelli allo stadio Romeo Menti di Castellammare di Stabia. Una partita al cardiopalma ricca di emozioni soprattutto nella parte finale del secondo tempo. La prima frazione di gioco vede il Perugia stazionare nella metà campo avversaria alla ricerca del vantaggio senza però essere premiato. Nella ripresa il Perugia ci prova ancora e l’occasione giusta arriva al 30′ con un calcio di rigore a favore dei biancorossi che Konate però non riesce a trasformare. Il Perugia continua la carica e al 36′ arriva il vantaggio biancorosso grazie a Vagnoni che sfrutta una respinta del portiere avversario. Dopo 5′ i biancorossi restano in 10 per l’espulsione di Tozzuolo per doppia ammonizione. Al 44′ Campanile stacca di testa su cross di Guarracino e insacca la palla per il momentaneo pareggio. Al 45’+4 la Juve Stabia passa in vantaggio grazie alla rete di Guarracino.