I convocati e le dichiarazioni di mister Pagliari alla vigilia del primo incontro ufficiale del 2019

Comincia il girone di ritorno del campionato Primavera 2 stagione 2018/19 girone B e i giovani biancorossi partono sabato 19 gennaio alle 14:30 in casa dell’Ascoli quarto in classifica con 19 punti. Un match che, come dice mister Pagliari, i suoi ragazzi non vedono l’ora di giocare: “Arriviamo bene a questa partita. Ci siamo allenati sempre anche durante il periodo di Natale. Vogliamo cominciare l’anno in maniera positiva”. I Grifoni hanno affrontato i marchigiani già in due occasioni: alla prima di campionato quando i bianconeri si imposero 0-1 e in Coppa Italia con la straripante vittoria del Perugia per 5-1. “Proprio alla luce di quel risultato – continua il mister – l’Ascoli ci rispetterà. E anche in campionato non meritavamo di perdere. Loro sono forti ma dobbiamo fare il nostro gioco e mettere quello che a volte è mancato fino ad ora cioè convinzione, cattiveria, voglia di vincere e di non sentirsi inferiori”.

L’Ascoli in casa ha vinto in tre occasioni (3-0 contro il Crotone, 2-0 contro il Foggia, 2-1 contro il Benevento), pareggiato e perso una volta (0-0 contro il Frosinone e 0-2 contro il Lecce). Complessivamente, in fase offensiva ha realizzato solo una rete più del Perugia (14 a 13). Ciò che ha fatto la differenza è la difesa: i bianconeri hanno subìto appena 9 reti, la metà di quanti incassati dagli umbri (18). Questo aspetto il mister lo ha ben presente: “Ci abbiamo lavorato e ci continuiamo a lavorare. Abbiamo preso troppi gol, a volte anche a difesa schierata e per superficialità, questo non deve accadere”. Il centrocampista Luigi Sarli ha realizzato la metà delle reti dell’Ascoli: “La mia convinzione personale – dichiara il mister – è che un singolo giocatore non possa stravolgere una squadra. Non cambio l’impostazione di una mia squadra per un giocatore per quanto bravo. Ce ne sono altri bravi in tutte le squadra, l’importante per noi è rimanere corti e compatti”.

I convocati:
Bagnolo; Barbarossa Alessandro; Barbarossa Filippo; Bocci; Cavaliere; Giordano; Kisyo; Martinelli; Metelli; Odishelidze; Orlandi; Pietrangeli; Righetti; Romani; Settimi; Stramaccioni; Trawally; Vagnoni; Pagliari; Lucaj; Corradini.

Il turno:
Lecce-Crotone; Frosinone-Benevento; Lazio-Foggia; Ascoli-Perugia; Livorno-Cosenza. Riposa: Pescara.

Classifica:
Lazio 23; Pescara 22; Lecce 19; Ascoli 19; Livorno 17; Frosinone 15; Benevento 13; Crotone 12; PERUGIA 9; Foggia 6; Cosenza 2.