Perugia, 14 maggio 2018 –  Nella splendida cornice dello stadio “Benito Stirpe” di Frosinone , la B Italia supera ai rigori lo Shakhtar Donetsk 3-2 (0-0 dopo i supplementari) e si aggiudica per il secondo anno consecutivo il torneo internazionale Lazio Cup riservato alla categoria Allievi. Alla vittoria hanno contribuito anche i biancorossi Filippo Ranocchia e Vincenzo Giordano, entrambi classe 2001.

Anche questa volta gli azzurrini hanno potuto gioire solo dopo la lotteria dei penalty: lo scorso anno furono fatali all’Albania, quest’anno alla fortissima formazione ucraina. La finale, alla quale ha assistito anche il presidente della Lega di Serie BMauro Balata, è stata emozionante, con occasioni da ambo le parti che hanno esaltato il pubblico presente e i tanti osservatori giunti in Ciociaria in cerca di nuovi talenti.
In semifinale gli azzurrini avevano eliminato il Sassuolo (1-0), mentre la formazione ucraina aveva superato la sorpresa Crotone dopo i calci di rigore. Soddisfatto Balata ,che ha premiato le due finaliste, per il successo della B Italia allenata da Massimo Piscedda , il quale  ha voluto dedicare questo successo “a Maurizio Maestrelli”. Premiati anche i giocatori dello Shakhtar Donetsk, Stanislav Byblyk (capocannoniere del torneo), Mykhailo Mudryk (miglior giocatore), Vincenzo Cozzella della B Italia (miglior portiere), mentre il premio fair play dedicato alla memoria di Mirko Fersini è stato assegnato al Crotone.  Suggestiva anche la sfilata dei bambini dell’Asd Frusino che hanno accompagnato, al suono degli inni nazionali, le due squadre in campo.
Ecco le parole di mister Piscedda: “Oltre al miracolo sportivo che si rinnova, di un gruppo che si conosce un giorno prima dell’esordio e che arriva alla vittoria, c’è da sottolineare la qualità dei vivai delle squadre della B e l’importanza di un’esperienza internazionale, fuori dal proprio club, che arricchisce questi ragazzi”.
Va dunque in archivio questa undicesima edizione della manifestazione che ha confermato di avere un posto di assoluto privilegio nell’élite mondiale vista la caratura delle 16 formazioni partecipanti. Per gli organizzatori della MondoSport Events è già tempo di gettare le basi in vista del 2019 viste le richieste e le conferme pervenute per la prossima edizione.