Perugia, 20 gennaio 2018 – Ecco le dichiarazione del tecnico Breda.

“Era importante fare punti perchè la Serie B è un campionato tosto. Ci sono dei progressi da fare ma si cominciano a vedere segnali positivi. Abbiamo cambiato modulo per dare più equilibrio e compattezza. Abbiamo subito davvero poco, nel secondo tempo siamo rientrati bene e abbiamo legittimato la vittoria. Dopo il 2-0 potevamo fare qualcosa in più con dei buoni contropiedi. Fra le cose da migliorare c’è la ricerca più frequente dei quinti di centrocampo perché fanno più ampiezza di gioco. Di questo modulo la cosa più importante è che abbiamo rischiato poco e niente, ma il gioco è ancora troppo farraginoso, ancora poco fluido anche se gli spunti su cui lavorare sono tanti”.

“Kouan Oulai ha iniziato ad allenarsi con noi alla ripresa degli allenamenti dopo le feste. L’ho scelto per avere un centrocampo di gamba. Lui è stato bravo a crederci in occasione del gol. Il ragazzo ha qualità, ho deciso di schierarlo due giorni fa senza dirgli nulla di particolare. Dopo il gol mi ha abbracciato perché fino ad oggi non sapeva di giocare. Cercavo un centrocampo di corsa e lui ci dava le caratteristiche giuste. Tutto meritato per lui. Lui il gol lo cerca sempre, ce l’ha nelle corde. Poi, l’effetto sorpresa ha avuto esiti positivi”.

“Del Prete ha avuto un fastidio durante il riscaldamento ma non dovrebbe essere nulla di grave. Terrani unisce bene le due fasi, anche se è più offensivo. Ho scelto lui piuttosto che Mustacchio o Zanon per sostituire Del Prete”.

“Dellafiore ha fatto un’ottima gara, ha una grande voglia di fare bene dopo l’infortunio. Giocando a tre è padrone della difesa. Poi credo bisogni fare i complimenti anche a Nocchi”.

“Del mercato non voglio parlare a microfoni aperti, è materia molto delicata. Quel che posso dire è che sono arrivati buoni elementi. Il nostro compito è continuare a lavorare senza distrazioni allenandoci bene”.