Nell’ambito di Cultura in Goal i ragazzi dell’Under 17 serie A e B a Cascia fino al 12 agosto, hanno visitato l’azienda agricola di Antonio Palombi

“Abbiamo deciso di far conoscere ai giovani calciatori questo mondo – ha spiegato Letizia Guerri di Group Tevere servizi, cooperativa promotrice del progetto – per far capire loro quanto l’agricoltura possa fare da traino all’economia locale, ma soprattutto per dimostrare come sia possibile rialzarsi anche dopo difficoltà enormi come quelle legate al sisma. Il messaggio che vogliamo trasmettere ai ragazzi è l’importanza del lavoro di squadra, filosofia che anche i pastori hanno compreso e adottato per rilanciare le loro attività”. “Anche quest’anno – ha dichiarato Giovanni Migliorelli, allenatore dell’Under 17 serie A e B – siamo stati accolti con grande affetto. Ci stiamo conoscendo e approfittiamo di questa bella iniziativa per riscoprire gli antichi valori e sapori di questa terra, così che i ragazzi si rendano conto di quello che i loro nonni hanno vissuto. Ci rituffiamo nel passato perché le tradizioni sono fondamentali per andare avanti e guardare al futuro”.

Nel corso della giornata con la famiglia Palombi i giovani atleti hanno toccato con mano il processo tradizionale di trasformazione del latte in formaggio. Quindi il racconto dell’esperienza di “Sa Paradura” (circa 600 pastori sardi hanno donato mille pecore ai loro colleghi casciani) che ha portato alla nascita di un comitato, anche per promuovere in maniera unificata i prodotti caseari locali. Ma la solidarietà è sicuramente l’aspetto principale, con i pastori di Cascia che hanno ricambiato il gesto dei loro colleghi sardi riportando in Sardegna gli agnelli nati dal gregge a loro donato. Una lezione importante, quindi, per i giovani che in queste settimane di Cultura in Goal stanno seguendo un percorso formativo dedicato alla crescita degli uomini accanto a quella dei calciatori. “A colpirci profondamente – ha raccontato Antonio Palombi – non è stato tanto il valore economico della donazione, per quanto importante, quanto il gesto semplice di persone che con poco ci hanno dimostrato la loro vicinanza nel momento del bisogno. Per me è stato molto toccante. Ne è nato così un vero e proprio gemellaggio, con amicizie e incontri durante i quali ci confrontiamo sulle tecniche di lavorazione e sui nostri problemi per affrontare al meglio il mercato”.

Nella stessa occasione, da Cascia, Cultura in Goal ha lanciato il blog ‘Sports View’ (già su Facebook) centrato sul binomio sport e cultura.