Pieve di Cadore, giovedì 14 luglio 2022 – ore 17:30 – test match

PERUGIA: Gori (18′ st Moro), Sgarbi (28′ st Cicioni), Curado (21′ st Baldi), Dell’Orco (21′ st Rosi), Casasola (28′ st Lunghi), Kouan (21′ st Lo Giudice), Iannoni (18′ st Giunti), Ghion (1′ st Onishenko), Angori (18′ st Righetti), Melchiorri (1′ st Dembèlè), Olivieri (18′ st Sulejmani) All. Fabrizio Castori

REAL VICENZA: Rodriguez T., Litcan, Panagiotis, Martinez R., Tsiligkiris, Kwarteng, Grider, Stefani, Ngissah, Amana Alieu, Bara. Entrati nella ripresa: Filotto, Giordano, Piccone, Ayala, Tsouroukis, Lushchayev, Mateo P., Quinto, Adam. A disp.: Barbiero, Robson, Juarez, Rodriguez. All. Davide Mancone

RETI: 7′ pt e 12′ st Kouan, 20′ pt e 24′ pt Olivieri, 24′ st e 45′ st Sulejmani, 33′ st Dembèlè

PIEVE DI CADORE – Finisce 7-0 in favore dei biancorossi il secondo test match del ritiro che si è disputato oggi contro il Real Vicenza di mister Mancone.

Davanti a qualche gruppetto di tifosi giunti da Perugia e al Presidente Santopadre anche questa volta ad aprire le marcature è Christian Kouan con un colpo di testa su calcio d’angolo calciato da Angori. Poco dopo è ancora Kouan ad impegnare il portiere con un tiro da fuori area. Al 20′, su una palla recuperata dal solito Kouan, Olivieri scatta sul filo del fuorigioco e insacca dopo aver dribblato il portiere. Poco dopo ancora Olivieri di testa realizza la doppietta personale. Qualche altra occasione per Melchiorri e Casasola non concretizzata.

Nella ripresa c’è subito un’occasione per Iannoni il cui tiro termina fuori. Al 12′ di nuovo Kouan si fa trovare libero in area e di piatto destro segna spiazzando il portiere. Il neo entrato Dembèlè crea scompiglio nella difesa ospite e dopo un’azione insistita contro il portiere avversario serve in area Sulejmani che segna il 5-0. Nel finale prima Dembèlè e poi ancora Sulejmani chiudono sul 7-0.

Assenti Lisi causa risentimento muscolare e Matos per lombalgia.

Il prossimo impegno dei ragazzi di mister Castori sarà contro il Napoli domenica 17 luglio ore 18 a Dimaro (TN).

Domani altra doppia seduta di lavoro.

Posto bellissimo e c’è tutto per lavorare bene in questo ritiro – spiega a fine gara il Presidente Santopadre. Castori non lo presento io, ha tante gare in B, vedo che comunque su alcuni principi non si è cambiato molto rispetto lo scorso anno, vedo aggressione e verticalità”. Il discorso si sposta sul mercato: “Con il direttore Giannitti e con il mister abbiamo fatto una riunione prima del mercato e quindi stiamo proseguendo con la strada intrapresa e al momento le nostre operazioni le abbiamo fatte”. Una battuta sul neo acquisto Casasola: “È un giocatore esperto e siamo contenti del suo arrivo, oltre che essere stato la nostra bestia nera – aggiunge scherzando”. Chiusura sul campionato. “Il nostro obiettivo, così come quello di tutte le altre squadre è sempre raggiungere prima la salvezza, poi questo non vuol dire non essere ambiziosi, in questa categoria gli obiettivi si raggiungono step by step”.

CASTORI:Abbiamo messo minuti nelle gambe facendo giocare qualcuno più di un tempo. Questi test servono anche ai ragazzi più giovani per dimostrare il loro valore. Casasola lo conosco ed è un grande giocatore per intensità e ritmo. Fra i ragazzi più giovani non mi piace fare nomi ma se proprio devo dirne uno da tenere sono osservazione dico Giunti che ha talento”.

CASASOLA: “Questi test vanno sempre presi con le pinze perché veniamo da carichi di lavoro importanti ma le sensazioni sono buone. Cerchiamo di seguire le indicazioni del mister che chiede intensità e verticalità. Domenica affrontiamo il Napoli e lo faremo con la massima concentrazione e sforzo”.