Finisce 1-3 il match fra il Perugia Calcio Femminile e la capolista San Marino andato in scena domenica 24 marzo all’antistadio Curi. Le biancorosse partono bene: al terzo minuto Ceccarelli va alla conclusione dal limite dell’area: parata da Montanari. Sei minuti dopo arriva la prima occasione per le ospiti con una punizione di Barbieri appena fuori dall’area rigore sul lato destro: il pallone colpisce il palo prima di uscire. Al trentottesimo minuto arriva il vantaggio di San Marino: Baldini in area incrocia e mette il pallone alla sinistra di Baylon. Il secondo tempo si apre con una occasione per le biancorosse: Montanari esce a vuoto ma non arriva il tocco vincente. Al diciannovesimo minuto dalla destra arriva un cross per Barbieri che non entra in rete grazie ad un super intervento di Baylon. Quattro minuti dopo sugli sviluppi da una punizione Ceccarelli arriva al tiro che termina sul fondo. Quando il cronometro scocca il trentaduesimo minuto le ospiti battono un calcio d’angolo alla destra della porta che arriva sulla testa di Barbieri che supera Baylon sul primo palo: è la rete dello 0-2. Il Perugia si sbilancia e due minuti dopo parte un contropiede delle sammarinesi con Baldini che si ritrova uno contro uno con il portiere avversario e realizza la doppietta personale. Al trentanovesimo minuti Giulia Fiorucci subisce fallo in area e l’arbitro concede il calcio di rigore che la stessa Fiorucci realizza piazzando il pallone alla destra del portiere. Al secondo minuto di recupero arriva l’ultimo brivido del match con Accettoni che mette in mezzo all’area un bel cross per Ceccarelli che manda alto.

«Abbiamo sostanzialmente tenuto il primo tempo – il commento di mister Vania Peverini nel dopo partita – poi nel secondo tempo abbiamo provato alcune soluzione per fare più male ma inevitabilmente ci siamo scoperte e il San Marino è stato bravo a sfruttare le opportunità. Merito a loro che avevano altra voglia e altra fame di arrivare all’obiettivo». Con il sogno di riaprire il campionato ormai riposto nel cassetto, per le Grifoncelle c’è all’orizzonte un altro obiettivo concreto da poter raggiungere: «Bisogna rimettere i piedi per terra, perché sabato c’è un impegno importante contro il Napoli in Coppa Italia. Oggi abbiamo fatto una partita ordinata nel primo tempo, subendo purtroppo gol nell’unica occasione concessa. Poi nella ripresa forse provando a spingere un po’ di più ma ci siamo allungate e concesso di più cercando di essere più pericolose e siamo state penalizzate». Ceccarelli è stata tra le migliori: «Non si è data pace fino al 90′ e oltre. Oggi comunque usciamo dal campo dando merito all’avversario che sicuramente ha meritato più di noi».

Perugia: Baylon, Serluca, Monetini (14’st Zelli), Fiorucci C. (41’st Sulpizi), Ferretti, Rosmini, Tuteri, Brozzetti (14’st Bianconi), Fiorucci G. (41’st Accettoni), Ceccarelli, Bylykbashi (24’st Timo). A disposizione: Marroccoli, Petrarca, Franciosa, Alessi. All: V. Peverini.

San Marino: Montanari, Nicolini, Montalti, La Notte (35’st Piergallini), Venturini, Micciarelli, Baldini (35’st Costantini), Rossi (18’st Deidda), Menin (28’st Innocenti), Piazza, Barbieri. A disposizione: Ghidetti, Rigaglia, Pozzi, Casali, Bianchi. All: A. Conte.

Reti: 38’pt e 34’st Baldini, 32’st Barbieri, 39’st Fiorucci G.