Domenica pomeriggio è andata in scena allo stadio Benelli di Pesaro la seconda fase della Danone Cup.

Le grifoncelle hanno incontrato oltre alla Ternana, squadra qualificata nella prima fase nello stesso girone delle biancorosse, le padrone di casa del Vis Pesaro e le marchigiane della Jesina.

La tensione era palpabile: il regolamento prevedeva infatti che solo la prima classificata passasse alla terza fase del torneo che si disputerà il 18 maggio a Solomeo.

Dopo un accordo con le 4 società presenti, su proposta del rappresentante federale si è deciso di giocare solo due tempi piuttosto che tre.

Le biancorosse sono scese in campo con la Vis Pesaro: dopo aver vinto un tempo e perso un altro, hanno terminano l’incontro sconfitte a causa degli shootout.

Subito dopo è stata la volta del derby con la Ternana, match in cui le grifoncelle non sono riuscite ad esprimersi al meglio.

L’ultima sfida è stata contro la Jesina, indubbiamente la prestazione migliore: le due squadre hanno ottenuto un punto a testa.

Le ragazze sono uscite dal torneo con molto rammarico per le ultime prestazioni poco brillanti, ma convinte che la partecipazione a questo torneo sia stata fondamentale per la loro crescita dentro e fuori dal campo.

Si continua a lavorare per chiudere al meglio la stagione e per programmare al meglio il prossimo anno.