Perugia, 12 giugno 2021 – Un inizio giugno speciale per le due giovani calciatrici biancorosse che dal 4 al 6 giugno scorso hanno vissuto un’esperienza di stage a Sassuolo, realtà estremamente importante nel panorama del calcio femminile italiano.

Proprio nell’ultima settimana di maggio l’U.S. Sassuolo, al Mapei Stadium e al Mapei Football Center, ha ospitato eventi tutti al femminile, tra cui la finale di Coppa Italia TIM Vision, le Final Four Primavera e le premiazioni delle migliori calciatrici della Serie A, fra open day ed esibizioni dedicati alle atlete più giovani.

È stata un’esperienza molto positiva sotto tutti i punti di vista – spiega Erin Cesarini, centrocampista classe 2005 e capitano della Primavera dell’AC Perugia – ho avuto la possibilità di potermi confrontare con una delle migliori realtà a livello nazionale in cui si respira un clima di grande professionalità dentro e fuori dal campo. Questo è sicuramente uno degli aspetti che mi ha colpito di più, oltre alla disponibilità da parte di tutto lo staff e delle ragazze e al livello di organizzazione che è davvero notevole“.

Dello stesso parere anche il portiere della prima squadra biancorossa Elena Urso. È stata una bellissima esperienza molto formativa sotto tutto I punti di vista – conferma il portiere. Sono entusiasta di essere potuta stare a contatto con una realtà come quella del Sassuolo perché è veramente ben organizzata e anche se per poco tempo sono riuscita ad apprendere molto. La calciatrice classe 2003 aveva già vissuto lo scorso settembre un evento analogo a Torino in casa Juventus Women. “Sono state due esperienze molto valide ed uniche a loro modo, importanti per la mia formazione”.