Perugia, 21 novembre 2021 – Dopo la vittoria a La Maddalena, le Grifoncelle di Vania Peverini escono sconfitte per 3-0 dalla gara contro l’ASD Fiammamonza disputata presso il campo sportivo di Ponte Valleceppi (PG).

Avvio di gara fortemente condizionato dall’errore di Lucrezia Di Fiore che su calcio di rigore colpisce la traversa (7′ pt) e sul ribaltamento di fronte le lombarde ne approfittano per andare in rete al 12′ con Seveso.
Il Perugia però non si perde d’animo e tenta di reagire costruendo un buon calcio ma complice anche la grande prestazione del portiere del Fiammamonza il risultato resta invariato. Al 34′ Aleksandra Gwiazdowska è costretta ad uscire a causa di un brutto contrasto, motivo di debutto per la giovanissima Ludovica Chiasso, classe 2006, che dopo qualche minuto di rodaggio entrerà in partita con una validissima prestazione.
Nel secondo tempo, le biancorosse continuano a tenere alto il ritmo fino alla fine ma un errore nel disimpegno difensivo porta avanti di un’altra lunghezza le monzesi, in rete al 85′ con Cervati.
Al 93′ un’uscita del portiere Antonelli, giudicata fallosa dall’arbitro, assegna il calcio di rigore per la squadra ospite, Biffi dal dischetto firma il gol del decisivo 3-0 che chiude la partita.
POST-GARA
“È un risultato da smaltire subito – riferisce il tecnico Vania Peverini – che ci lascia un po’ di rammarico soprattutto per il passivo troppo pesante, al termine di una gara dove davvero ce la siamo giocata ad alto livello su tutti i punti di vista. Il rigore sbagliato ci ha sicuramente tagliato le gambe in avvio, ma le ragazze non si sono perse d’animo e sono rimaste in partita. L’uscita di Gwiazdowska ha poi senza dubbio fatto saltare tutte quelle dinamiche che avevo in mente ma siamo riuscite comunque a ridisegnarci rapidamente, e sono davvero soddisfatta della prestazione di Ludovica Chiasso; a soli 15 anni, dopo pochi minuti di assestamento, ha portato a casa una grande performance. 
Ho impostato poi una difesa a 3 per cercare di risollevare le sorti del match, ma oggi è stata una di quelle giornate dove gli episodi sfortunati, uniti anche ad una grande prestazione del portiere avversario, hanno fatto la differenza“.
Un giudizio anche sulle altre ragazze. “Devo comunque spendere due parole per Giulia Piselli – prosegue la Peverini – che ha davvero dato tanto alla squadra sotto il punto di vista tattico, tecnico ed emotivo, per Arianna Franciosa, che ha retto il nostro centrocampo, per Noemi Paolini, che ha dato tutto instancabilmente su ogni pallone, e per Alice Antonelli, che ha fatto delle grandi parate. È senz’altro mancata la lucidità e la freddezza davanti alla porta ma ripartiamo da quanto di buono abbiamo visto, consapevoli che come domenica scorsa con Arianna Bonadies, anche oggi abbiamo potuto mettere in campo il talento di Ludovica Chiasso, entrambe del 2006, in un campionato di alto livello“.