Nel piazzale antistante lo spogliatoio Padre Mauro ha celebrato la Santa Messa in memoria di Renato

Sono passati 40 anni da quel lontano 30 ottobre 1977.

Allo stadio Comunale Pian di Massiano si giocava Perugia-Juventus. Renato Curi era reduce da un infortunio ma riuscì a recuperare appena in tempo per essere della partita. La gara ha inizio alle 14:30 e il primo tempo trascorre combattuto da entrambe le parti mentre una fitta pioggia si abbatte sulla città.

Inizia il secondo tempo, sono le ore 15:34, il cronometro della ripresa conta appena cinque minuti. Sugli sviluppi di una rimessa laterale nei pressi del centrocampo, Renato Curi con la sua indimenticabile maglia numero 8 fa uno scatto per raggiungere la palla, ma dopo pochi metri si accascia a terra.

Renato Curi morirà poco dopo a causa di quell’arresto cardiaco che lo ha stroncato all’età di 24 anni.

Nella serata di oggi nel piazzale antistante lo spogliatoio è andata in scena la Santa Messa in suo onore. Oltre a tutto il Club biancorosso compresi i giocatori e lo staff tecnico erano presenti la moglie Clelia e i figli Sabrina e Renatino e tanti amici e tifosi.

Presenti anche gli ex Grifoni Franco Vannini e Maurizio Marchei e l’ex allenatore biancorosso Giampiero Molinari.