Biella, domenica 31 luglio 2022 – ore 17 – stadio Comunale – gara amichevole

TORINO: Brezzo (1′ st Hennaux); Dembele (1′ st Gaj), Dellavalle (1′ st Rettore), Anton (1′ st Pasquino), Opoku (1′ st Bura); Ruiz (1′ st Aziz), Pertinhes; Ansah (1′ st Savva), D’Agostino (1′ st Dalla Vecchia), Vaiarelli (1′ st Bonelli); Caccavo (1′ st Vianni). A disp.: Pietroluongo, Maset, Njie. All.: Scurto

PERUGIA: Bulgarelli (37′ st Bolzon), De Marco (23′ st Ndao), Ascani (1′ st Patrignani), Diallo (23′ st Di Rienzo), Samba, Viti (39′ st Rondolini), Ronchi (30′ st Pranckus), Dieye Baka (18′ st Giorgetti), Buzzi (18′ st Polizzi), Lo Giudice (23′ st Lickunas), Dalla Valle (37′ st Dal Ferro). A disp.: Romagnoli, Fagotti. All.: Formisano

ARBITRO: Vittorio Teghille di Collegno (Merlino di Asti – Savasta di Bra)

RETI: 12′ Dembele (T), 19′ Vaiarelli (T), 36′ Ansah (T), 42′ Caccavo (T), 4′ st Bonelli (T), 31′ st Savva (T), 41′ st Azizi (T)

BIELLA – A dir poco difficile la prima uscita stagionale per la Primavera di mister Alessandro Formisano che al terzo giorno del ritiro di Sauze d’Oulx ha incontrato un Torino all’ultimo giorno di preparazione, già pronto per affrontare il campionato di Primavera 1.

Tanti i giovani in rosa per il Grifo che deve ancora fare i conti con le assenze dello zoccolo duro aggregato in prima squadra in vista della trasferta di Coppa Italia.

Bicchiere mezzo pieno almeno per quanto riguarda i primi 15 minuti con Ronchi che in velocità mette in difficoltà la difesa locale. Al 12’ é il terzino destro Dembele a portare in vantaggio il Torino con un coast to coast che termina con il diagonale che beffa Bulgarelli. Il Perugia inevitabilmente cala il ritmo e ne approfittano gli esperti piemontesi tanto che al termine della prima frazione il punteggio é sul 4-0. Provano a creare qualcosa davanti Ronchi e Buzzi imbeccati dagli sprazzi di Lo Giudice ma non arriva lo zampino vincente. La girandola di cambi e il grande caldo contribuisce ad abbassare ulteriormente il ritmo.

Panchina corta per il Perugia che non smette di giocare nonostante il rischio di subire qualche gol che, in effetti, arriva. Viti colpisce il palo sugli sviluppi di palla inattiva. Il finale é 7-0 per il Torino che tra meno di tre settimane inizierà il campionato contro il Cagliari.

C’é tempo ancora per lavorare per il gruppo di Formisano, che commenta così la prestazione: “Dopo un giorno e mezzo di lavoro impossibile pretendere di più da questi ragazzi che non avevano 90 minuti nelle gambe e che hanno giocato contro una squadra già pronta sotto un caldo infernale, stiamo lavorando con alcuni giovani sotto età e al momento la priorità è mettere minuti preziosi nelle gambe. C’è da dire che abbiamo fatto bene nei primi minuti, prima di un inevitabile calo, gli avversari comunque hanno individualità importanti che fanno la differenza. Sono sicuro che sia stata una bella esperienza per i più giovani. Ora aspettiamo che tornino i nostri ragazzi dalla prima squadra e qualche nuovo innesto che ci aiuterà senz’altro ad alzare il livello di competitività“.