IL GRIFO SFIORA L’IMPRESA A MARSIGLIA MA L’OLYMPIQUE PASSA IN RIMONTA, FINISCE 3-1 PER I FRANCESI

MARSIGLIA – Nobile test match per il Grifo U19 ospite presso l’OM Campus dell’Olympique Marsiglia. Gara ben giocata dagli uomini di Formisano che vanno in vantaggio con un guizzo di Ronchi che salta il portiere avversario. Non soffre mai troppo l’undici biancorosso, nonostante la condizione non ancora al 100% e il caldo infernale del Campus. L’unico errore della retroguardia costa al Perugia il pari verso la metà della prima frazione. Nel secondo tempo ritmi più bassi e girandole di cambi appiattiscono il livello della gara, che sfuma in favore dei francesi bravi a sfruttare un paio di infortuni difensivi del Perugia che determinano il ribaltone. Il 3-1 finale giunge a tempo scaduto ma non offusca comunque l’ottima prestazione degli umbri che non sfigurano contro una big d’Europa.

OLYMPIQUE MARSIGLIA: Vilor Guezo, Ghaud, Mougenot Koffi (37’ st Giraudo), An Tunes (14’ st Lafont), Avazeri, Djalti, Magaud (30’ st Ali), Yagoubi, Cisse, Ahamada, Doumeng (46’ st Esama Owono). All.: M. Lebaillif.

PERUGIA: Bulgarelli (41’ st Bolzon), Viti (26’ st Samba), Dalla Valle (37’ st Torri), Souare (13’ st Di Rienzo), Cicioni (32’ st Ascani), Baldi, Pranckus (26’ st Lickunas), Dieye Baka (41’ st Rondolini), Buzzi (26’ st Seghetti), Tsoy (26’ st Diallo), Ronchi (1’ st Romagnoli (39’ st Patrignani)). A disp.: Polizzi. All.: A. Formisano.

ARBITRO: Sig. Amsili di Marsiglia (Djiaine – Pincreach)

RETI: 7’ pt Ronchi (P), 22’ pt Doumeng, 30’ st Yagoubi, 47’ st Ali.

– – – – – – – – – –

CONTRO IL GENOA DI GILARDINO NON BASTA SEGHETTI, I ROSSOBLU VINCONO 5-1

TAVARONE (SP) – Chiude il ritiro la Primavera di mister Alessandro Formisano che dopo un tour de force lungo 18 giorni e soprattutto dopo il lungo viaggio delle ultime 24 ore (con il doppio impegno Marsiglia e Genoa) paga la stanchezza e non riesce a tenere il passo di un buon Genoa già in ritmo campionato. I rossoblu approfittano di qualche imprecisione di troppo della retroguardia biancorossa per chiudere la prima frazione con un beffardo 3-1 dopo che Seghetti aveva accorciato le distanze e dopo meno di un minuto Bulgarelli aveva neutralizzato un calcio di rigore, poi segnato sulla ribattuta. Nella ripresa la consueta girandola di cambi fissa il risultato sul 5-1, troppo pesante però per una buona prestazione del Grifo.

“Chiudiamo il ritiro con la consapevolezza di aver gettato le basi per la costruzione di un gruppo e soprattutto per aver dato spazio e fiducia ai molti giovani presenti – ha commentato il tecnico Formisano – siamo una squadra nuova che aveva bisogno di amalgamarsi per consolidare la propria identità. I risultati di questi giorni sono poco attendibili considerando il minutaggio concesso a tutti. Ora riavremo anche i giocatori aggregati alla prima squadra con la consapevolezza che la strada intrapresa col nostro lavoro è quella giusta. Importante il test internazionale col Marsiglia dove abbiamo tenuto testa a una big europea per larghi tratti della gara mentre con il Genoa abbiamo pagato la stanchezza di gara e il viaggio dalla Francia pur tenendo bene il campo dimostrando di aver fatto propria la nostra identità”.

GENOA: Calvani S., Moscatelli (1’ st Cagia), Bocci (21’ st Boniato), Bolcano, Calvani G. (1’ st Sarpa), Palella (21’ st Scartoni), Lipani, Fini (32’ st Ekhator), Acornero (21’ st Baker), Ambrosini, Ambrosciello (11’ st Romano). A disp.: Sattanino, Papadopoulos, Tassone. All.: Alberto Gilardino.

PERUGIA: Bulgarelli (43’ st Bolzon), Viti (1’ st Samba), Souare (11’ st Diallo), Dieye Baka (32’ st Lickunas), Cicioni (32’ st Ascani), Baldi (43’ st Rondolini), Pranckus (1’ st Dalla Valle), Tsoy (1’ st Patrignani), Buzzi (16’ st Torri), Seghetti (11’ st Di Rienzo), Ronchi (23’ st Romagnoli). All. Alessandro Formisano.

ARBITRO: Sig. El Mahi di Chiavari (Roscelli – Marchetti)

RETI: 3’ pt Calvani G., 22’ pt Fini, 37’ pt Seghetti (P), 38’ pt Ambrosini, 34’ st Ekhator, 49’ st Cagia.

NOTE: al 38’ pt Bulgarelli para un rigore a Fini.