Ascoli Piceno, sabato 5 marzo 2022 – ore 11:30 centro sportivo Picchio Village – 19^ giornata Campionato Primavera 2 Girone B

ASCOLI: Bolletta, Signorini, D’ainzara, Carano (11’ st Ceccarelli), Rossi, Luciani, Palazzino (19’ st Rizzi), Franzolini, Re, Mazzei (44’ st Felici), Gucci (44’ st Riosa). A disp.: Becchi, Acciarri, Gagliardi, Caravillani, Governatori, Manari, Pacini Gaeta, Raffaelli. All.: Rosario Pergolizzi.

PERUGIA: Moro, Baldi, Grassi, Pupo Posada, Cicioni, Diaye Baka, Karamanis, Fabri (25’ st Mussi), Seghetti (37’ st Bevilacqua), Lo Giudice (1’ st Citarella), Capogna (1’ st Morina). A disp.: Cerroni, Del Prete, Giunti, Elefante, Antognoni, Angelini, Paladino. All.: Alessandro Formisano.

ARBITRO: Mario Perri di Roma 1 (Fumarulo – Colaianni)

NOTE: Signorini, Baldi, Rossi, Franzolini.

ASCOLI PICENO – ASCOLI PICENO – Occasione sfumata per entrambe le compagini nello scontro diretto per la rincorsa ai play-off dove né Ascoli né Perugia riescono a ottenere un bottino pieno. L’Ascoli si conferma armata temibile ricca di individualità importanti e reduce da diversi risultati importanti. Ai punti meglio il Grifo che riesce a tenere il pallino del gioco e va in rete per ben due volte nella ripresa ma in entrambi i casi l’arbitro annulla per fuorigioco prima con Baldi sugli sviluppi di una punizione laterale e poi con Citarella al termine di un’azione manovrata. Un po’ di rammarico nelle fila biancorosse per non essere riusciti a centrare la vittoria ma una prestazione convincente che dà morale per un finale di stagione che si preannuncia tirato fino all’ultima giornata.

In classifica il terzetto Perugia, Spezia e Ascoli (tutte con 26 punti) insegue il Pisa (quinto) a 28 punti.

Prossimo impegno per la formazione Primavera sabato 12 marzo in casa contro la capolista Cesena che ha battuto la Lazio 3-1 nello scontro al vertice.