Perugia, sabato 26 febbraio ore 11 – centro sportivo “P. Rossi” – 18^ giornata Campionato Primavera 2

PERUGIA: Moro, Baldi, Elefante, Pupo Posada, Cicioni, Diaye Baka, Del Prete (22’ st Karamanis), Fabri (39’ st Antognoni), Seghetti (22’ st Morina), Bevilacqua (14’ st Grassi), Capogna (14’ st Lo Giudice). A disp.: Cerroni, Boli, Angelini, Nvendo Ferrier, Paladino, Henin. All.: Valerio Pignataro.

SALERNITANA: De Matteis, Marangoni, Tumminelli (39’ st Siena), Russo, Perrone, Motoc (8’ st Giliberti), Lanari (1’ st Iuliano), Iervolino (39’ st Celia), Guida, Bammacaro, Saponara (8’ st Cozzolino). A disp.: Sorrentino, Cipriani, Guerra, De Lorenzo, Vitolo All.: Gianluca Procopio.

ARBITRO: Andrea Ancora di Roma1 (Linari – Bianchi)

RETI: 37’ pt Bevilacqua, 41’ pt e 3’ st Capogna, 34’ st Marangoni (S), 38’ st Lo Giudice

NOTE: ammonito Capogna

PERUGIA – Vince e convince la Primavera di mister Formisano (ieri assente per squalifica, in panchina il vice Pignataro) che al “Paolo Rossi” batte la Salernitana 4-1. Ottima prova corale per gli interi 90 minuti che vale tre punti d’oro nella tiratissima lotta ai play-off.

Sin dai primi minuti i biancorossi riescono a imporre il proprio ritmo nonostante un campo pesante. Il lungo possesso si concretizza però solo a pochi minuti dalla fine del primo tempo con l’uno-due firmato Bevilacqua-Capogna che indirizzano la gara.

Nella ripresa è ancora il Perugia a riprendere da dove aveva chiuso ovvero ancora Capogna che dopo neanche tre giri di lancette sigla il 3-0 che chiude virtualmente il match. Prova a riaprirla la Salernitana con una delle poche sbavature dell’incontro per la retroguardia biancorossa, punita dalla rete di Marangoni. Ma a ribadire il dominio perugino è Lo Giudice che realizza in grande stile il 4-1 definitivo. Si segnalano gli esordi in biancorosso di Nicola Antognoni (2004) e del greco Athanasios Karamanis (2003).

In classifica Perugia che sale a quota 25 a soli tre punti dal Pisa che occupa la 5^ posizione ovvero l’ultimo posto utile in chiave playoff. E sabato prossimo scontro diretto ad Ascoli che ha gli stessi punti del Perugia.