A partire dalle ore 16 i due calciatori hanno incontrato i giornalisti all’interno della sala conferenze del Museo.

Simone Perilli (maglia n. 12) e Filippo Sgarbi (maglia n.13), rispettivamente portiere e difensore, sono intervenuti oggi pomeriggio in conferenza stampa di presentazione. Prima di rispondere alle domande hanno visitato il Museo del Grifo soffermandosi sui cimeli esposti e per dare una scorsa alla storia del Club raccontata tramite la timeline sulle pareti.

“Paragonarmi a qualcuno? No mai, non posso ancora accostarmi a portieri di alti livelli” afferma Perilli quando gli viene chiesto di fare il nome di un portiere a cui assomiglia per caratteristiche. L’estremo difensore continua poi sul discorso del salto di categoria: “Sono 4 anni che gioco in Lega Pro. Volevo a tutti i costi salire di categoria, giocare in una piazza importante, sicché quando ho avuto l’opportunità di arrivare a Perugia non ci ho pensato due volte. Credo che per un giocatore venire qua sia veramente importante, un Club che come storia e tifoseria non ha paragoni in questa categoria.”

Sgarbi: “Le mie caratteristiche? Altezza, che per un difensore è importante, piedi discreti, non voglio esagerare, marcatura e copertura in fase difensiva. Spero di poter dimostrare al pubblico e alla mia squadra queste caratteristiche al meglio. Il salto dalla Serie C alla Serie B mi rende veramente orgoglioso, tra l’altro in un Club come il Perugia che ti fa sentire parte di un gruppo, di un progetto, bellissime sensazioni che ho avuto poco fa passeggiando all’interno del Museo.”

CONFERENZA STAMPA INTEGRALE