Mister Oddo ha parlato in conferenza alla vigilia del match contro il Frosinone

“In tre giorni non si può stare molto sul campo, dobbiamo avere le idee molto chiare, avere in mente i concetti con cui affrontare la partita sia in fase di possesso che non. Ogni partita ha delle caratteristiche diverse quindi possono cambiare anche gli interpreti in base alle esigenze”.

“I calciatori? Va fatto capire loro che bisogna accettare le scelte e trasformare la rabbia in qualcosa di positivo in allenamento e quando si entra a partita in corso. Queste sono le armi che un giocatore ha a disposizione. A volte quando si è all’inizio di un percorso si possono anche fare scelte di costruzione correndo qualche rischio cioè mettere giocatori che in avanti possono tornare utili lasciando fuori chi ha giocato di più. Il nostro spogliatoio è fantastico e dentro a questo spogliatoio ci sono persone con diversi caratteri. La forza del gruppo sta nell’intervento del gruppo stesso nel dire al singolo che ha sbagliato”.

“Buonaiuto è un giocatore straordinario, deve migliorare i propri limiti, come tutti. Fernandes? Crea sempre qualche occasione ma deve anche essere più cinico sotto porta. Capone ha qualità da vendere, in campo si è mosso benissimo. Deve migliorare in cattiveria agonistico, nell’ultimo passaggio, e non deve abbassare la testa quando commette un errore. Il miglioramento di un singolo è fondamentale per il miglioramento della squadra”.

“Dobbiamo crescere, il campionato è lungo, ci vuole continuità. C’è tutto il tempo per migliorare. Dobbiamo andare in campo per applicare tutto quanto fatto durante la settimana. Il risultato è la conseguenza. Si cresce tutti insieme. In questo modo il miglioramento sarà costante”.