Mister Nesta in conferenza stampa: “Il Presidente crede in un finale di stagione importante come ci crediamo noi, come ci credo io

“Il messaggio del presidente è stato giusto. Crede in un finale di stagione importante come ci crediamo noi, come ci credo io. In questo momento anche la squadra ha bisogno di sentire la fiducia e l’energia che la Società può trasmettere”. Mister Nesta ha parlato in conferenza stampa alla vigilia del match contro il Pescara. “Sono tutti disponibili tranne Pavlovic – ha dichiarato – Dopo le tre partite ravvicinate abbiamo avuto il tempo per recuperare pertanto andiamo a Pescara con la formazione al completo”.

Nella gara di domani il Perugia giocherà su un campo difficile: “In questo campionato ogni squadra è migliorata, ha avuto un’evoluzione, quantomeno come organizzazione, anche perché più si gioca e più si migliora. Alcune possono calare fisicamente ma questo è dovuto alla stagione che è lunga e dispendiosa dal punto di vista delle energie fisiche. Il Pescara se sta in quella parte della classifica, un motivo ci sarà. Hanno fatto tanti punti e giocare a Pescara è dura per tutti. Un campo molto difficile dove servirà un Perugia super per portare a casa punti”.

Attacco e difesa: “Vido ha fatto grandi progressi. Nell’ultima partita è entrato con il piglio giusto. Anche lui è a disposizione, poi vedremo chi mettere. Gyomber ha fatto un grande campionato. Non lo metto in discussione. È un giocatore che ci ha dato tanto. Un giocatore forte, di grande spessore. Ha fatto grandi partite e ci ha aiutai in molte situazioni”.

“In questa fase conta più l’avversario o la condizione? L’avversario di domani è forte, ha giocatori importanti sopratutto a centrocampo e davanti. Noi abbiamo diverse soluzioni. I calciatori che scendono in campo li scegliamo in base al momento mentale e fisico che vivono durante la settimana. Poi, ovviamente, davanti ci sono gli avversari”.

“Domani spero di vedere la mia squadra arrabbiata, delusa dalle due precedenti sconfitte. Le sconfitte ci devono dare quel pizzico di concentrazione in più, quella determinazione che serve per vincere le partite. E quella determinazione dovremo andare a prenderla lì, feriti nell’orgoglio e nei risultati e quindi pronti a tirare fuori quel pezzetto in più che diciamo da qualche tempo”.