Classe ‘92, arriva dopo le esperienze del Casentino e nell’Arezzo: “Progetto importante, questo è un ambiente serio. Che emozione al Curi!”

Con la fine del ritiro e con ancora negli occhi e nel cuore la presentazione delle ragazze davanti al pubblico del “Curi”, è tempo di far conoscere più da vicino i nuovi volti che saranno a disposizione di mister Peverini per la stagione che si sta avvicinando: oggi cominciamo dalla centrocampista Laura Verdi. Classe 1992 di Pratovecchio (Arezzo), Laura proviene proprio dalla società amaranto, e prima ha avuto una lunga militanza nella società “di casa”, il Casentino. Ora, è pronta per dare tutta sé stessa per le biancorosse: “Ho scelto Perugia perché mi ha colpito il progetto che Valentina Roscini mi ha esposto – le sue prime parole – ovvero il progetto da parte dell’A.C. Perugia Calcio di tutto il comparto femminile. È un ambiente serio in cui si respira calcio e si ha modo di lavorare per migliorarsi”. Laura non nasconde di essersi trovata subito a suo agio non appena varcate la soglia dello spogliatoio delle Grifoncelle: “Le compagne mi hanno tutte accolto a braccia aperte, come se fossi stata con loro da anni: mi trovo molto bene con loro, abbiamo condiviso 3 giorni di ritiro a Cascia ed abbiamo avuto modo di conoscerci”. Non poteva poi mancare un accenno alla splendida serata della presentazione: “Domenica al Curi è stata un emozione unica. Il mio nome che risuonava nello stadio davanti ad oltre 10.000 persone è stato da brividi, per me come per le mie compagne. È stato davvero emozionante, una cosa unica che non dimenticherò mai”.