“LA SITUAZIONE NON È FACILE E VA ANALIZZATA MA CI SONO LE CONDIZIONI PER RISALIRE”

1 Novembre 2022

Perugia, 1 novembre 2022 – Primi passi ufficiali per il neo direttore sportivo Renzo Castagnini che, dopo aver osservato l’allenamento odierno della squadra, è stato presentato in conferenza stampa dal Presidente Massimiliano Santopadre.

Siamo qui a presentare una persona che ha un curriculum di tutto rispetto – ha esordito Santopadre – lo accompagno nelle vesti di presidente perché sono io che l’ho scelto”.

Parola al ds Castagnini: “Ho accettato questo matrimonio dopo avere valutato tre elementi rilevanti. Il primo è la storia di questo club, essere qua per me è un grande onore. Mi riferisco però sia alla storia passata e anche a quella attuale, perché ho visto cosa è stato capace di costruire il presidente a livello di strutture, sono stato in club importanti come la Juventus e l’Inter e vi posso assicurare che qui c’è tutto quello che serve per lavorare bene. Secondo elemento è la stima che ho per Castori. Due anni fa lo cercai prima che lui scegliesse Salerno dove avrebbe vinto il campionato. Altro fattore è che il Perugia è una buona squadra, ha buoni giocatori e può far bene. Resta il fatto che sinora non hanno reso secondo le possibilità e noi faremo di tutto per cercare di aiutarli a dare il meglio di sé“.

“Con il presidente ci siamo sentiti dieci giorni fa, io ero in Sudamerica e ci siamo incontrati quando sono tornato. Ho trovato un uomo passionale, responsabile ed orgoglioso del suo club, voglioso di fare bene per il Perugia e questo è un elemento che per me è determinante. Come mai il Perugia è in questa situazione? Ancora presto per poterlo comprendere, mi posso rifare a quanto mi è stato riferito, i troppi infortuni durante la preparazione hanno sicuramente condizionato il cammino nel diventare un gruppo coeso e solido, poi ci vuole un po’ di fortuna che nel calcio conta e non c’è stata. I cambi di allenatore hanno comunque favorito una perdita di identità e un rendimento più tardivo. Detto questo, credo che ci siano le  prerogative di una crescita. Il Perugia l’ho visto contro Parma, Reggina e Cittadella, tre partite molto diverse e credo che in questo momento i giocatori soffrano un po’ il Curi, più che comprensibile che non siano riusciti a reagire dopo un gol al passivo e una espulsione in quella situazione“.

Qui sotto il video dell’intera conferenza.

Potrebbe anche Interessarti…

SPONSOR DAY 2024

SPONSOR DAY 2024

Perugia, 12 giugno 2024 - Tradizionale appuntamento di fine anno con lo sponsor day, l'evento riservato ai partner del...

CESSIONE SIMONE SANTORO

CESSIONE SIMONE SANTORO

AC Perugia Calcio comunica che la società Modena FC ha esercitato il diritto di opzione per l’acquisizione a titolo...