Anche la Lega Serie B aderisce alla settima edizione della Settimana Europea dello Sport, European Week of Sport / EWoS, lanciata dalla Commissione Europea nel 2015, e in programma, comeogni anno, dal 23 al 30 settembre.

Lo fa con una serie di iniziative di sensibilizzazione sui campi durante la 6a giornata della Serie BKT, attraverso post sugli strumenti di comunicazione e una pianificazione di media advertising. L’obiettivo del progetto, in Italia coordinato e organizzato dal Dipartimento per lo sport e da Sport e SaluteS.p.A, è promuovere sani stili di vita come componente essenziale della crescita della persona e per il benessere sociale.

Un gioco di squadra che vede diverse componenti dello sport al lavoro per la ripartenza del settore dopo illungo e complesso periodo delle chiusure a causa della pandemia e che prevede, tra le altre iniziative, l’allestimento dal 24 settembre al parco del Foro Italico del BeActive Multi Sport Village.

Più sport, più vita – Lo sport, che la Settimana Europea dello Sport festeggia, è quello di tutti e pertutti, senza limite di età o genere. Non è mai tardi per iniziare a vivere in maniera attiva, perseguendo uncorretto stile di vita e abbracciando con gioia una pratica sportiva.

Lo sport aiuta a mantenersi in forma e a controllare il peso per evitare l’insorgere di malattie cardiocircolatorie e muscolo scheletriche. Aiuta a sentirsi leggeri e in forma a livello fisico. Forti, felici eresilienti a livello psicologico. Come ribadito più volte anche dal presidente della Lega Serie B Mauro Balata attraverso lo sport si promuove la socializzazione e l’autostima, inoltre attraverso la passione comune e il tifo si avvicinano persone di età diverse, facilitando lo scambio intergenerazionale.

Per i giovani è una scuola di vita. Spesso attraverso lo sport i nostri ragazzi e le nostre ragazze possonoimparare l’impegno, la costanza, le regole e l’accettazione della vittoria tanto quanto della sconfitta. Contestualmente, la Settimana Europea dello Sport, sensibilizza anche il tema della terza età, della scuola,dell’inclusione e della lotta all’emarginazione.