Perugia, 19 maggio 2021 – Si è svolta all’interno dello stadio a lui intitolato la Santa Messa in onore di Renato Curi. Padre Mauro ha celebrato la funzione che ha visto la partecipazione di squadra, staff tecnico, staff dirigenziale compreso il presidente Santopadre, e la famiglia Curi nella persona di Sabrina. Presenti anche alcuni ex compagni ed ex grifoni come Franco Vannini, Nello Malizia, Claudio Tinaglia, Mauro Amenta e Massimo Lupini.

“Quel 30 ottobre del 1977 – ha spiegato padre Mauro nell’omelia – Renato è passato a miglior vita, si a miglior vita, perché la morte è solo un passaggio alla vera vita carissimi. Al termine della partita vinta a Salò che ci ha permesso di ritornare in B è stato significativo che tutti abbiate indossato la maglia NUMERO 8 di Renato e sapete perché? Perché con Renato c’è una spinta in più, percepire la sua presenza come quella di un angelo che vi custodisce e vi aiuta nei momenti difficili. Ed è per questo che giocare con la maglia del Perugia è una esperienza unica, indimenticabile, che non si ripeterà in nessuna altra squadra”.

Una cerimonia sentita e dal grande valore emotivo.