PERUGIA: Bayol, Serluca, De Monaco, Orsi, Asta, Federiconi (30′ st Gwiazdowska), Timo, Angori, Massa, Di Fiore (44′ Dominici), Piselli (21′ st Franciosa). A disp.: Viola, Bortolato, Urso, Cerasa, Libera, Ciferri. All.: Mancini

RIOZZESE COMO: Russo, Cascarano (41′ st Bianchi), Franco (dal 41′ st Badiali), Rizzon, Vergani (dal 1′ st Segalini), Vivirito (28′ st Dubini), Ferrario, Fusar Poli (28′ st Cavicchia), Gomez Olivares, Rognoni, Pellegrinelli (15′ st Roventi). A disp.: Bettineschi. All.: Wergifker

RETI: 24′ pt Ferrario, 37′ pt Fusar Poli, 44′ pt Rognoni

Finisce con risultato di 3 a 0 in favore della squadra comasca la prima giornata di Serie B femminile. Grifoncelle che partono bene e tengono testa alle lombarde nell’avvio di gara. Sfuma all’ottavo minuto la possibilità di passare in vantaggio con un’azione in contropiede delle biancorosse, conclusa con un tiro di Giulia Piselli che finisce però tra le braccia del portiere.
La squadra ospite inizia a guadagnare terreno fino al vantaggio del 24′. Si decide tutto nel primo tempo con secondo e terzo gol della Riozzese che arrivano rispettivamente al 37′ e al 44′.
Nella ripresa il risultato non cambia.
“Abbiamo incontrato una squadra molto forte” commenta il mister Luciano Mancini al temine della gara. “C’è un po’ di rammarico per il primo tempo, perché abbiamo subito un passivo che forse non meritavamo, poi nella ripresa siamo rientrati meglio in partita e abbiamo retto il gioco; ho visto una risposta positiva da parte delle ragazze oltre il risultato. Dovremo lavorare sugli errori commessi, ma tutto sommato in una partita difficile contro un avversario di spessore, la squadra ha dimostrato carattere e sono convinto che con il passare del tempo potrà mostrare il proprio valore”.
Le parole del Direttore Responsabile, Valentina Roscini, chiudono così questa prima giornata di campionato: “Siamo consapevoli che questa squadra può fare bene. Sapevamo di dover affrontare una gara difficile, ma credo che, a parte alcuni errori su cui dovremo lavorare, abbiamo fatto una buona partita, giocando un ottimo secondo tempo. La giovane età delle ragazze e anche il primo impatto con questa categoria, richiedono un tempo di rodaggio per arrivare ad ottenere risultati”.
Prossimo impegno, domenica 20 settembre, alle ore 15, Brescia-Perugia.