Le biancorosse trovano il primo punto stagionale.

All’esordio casalingo in Serie B il Perugia Calcio Femminile coglie il primo punto stagionale grazie ad una prestazione gagliarda e tutto cuore contro il quotato Cesena. Al vantaggio ospite nei primi minuti siglato da Nagni, abile a colpire di testa sul secondo palo da azione di calcio d’angolo, ha risposto Ceccarelli ad inizio ripresa, brava e veloce a realizzare dopo una bella azione di recupero palla aggressivo nella trequarti avversaria. Per le grifoncelle una gara di sacrificio, di grande agonismo, di applicazione tattica contro una squadra che già una settimana fa era stata in grado di mettere in difficoltà il Napoli. E c’è anche il rammarico finale perché nei minuti conclusivi è stato sfiorato il gol del possibile 2-1.
«La partita è iniziata con il Cesena che è partito meglio nei primi quindici minuti – il commento di mister Paolo Damiani -, riusciva a trovarsi meglio in mezzo al campo ed è andato in vantaggio su una circostanza in cui sapevamo che avremmo sofferto, fisicamente erano più prestanti di noi e infatti sui calci piazzati ci hanno messo in difficoltà. Poi abbiamo cambiato qualcosa nel nostro modo di giocare e abbiamo finito il primo tempo in crescendo chiudendo le avversarie nella loro metà campo. Il gol del pareggio a inizio ripresa è stato una naturale conseguenza dell’andamento della partita. Abbiamo preso coraggio, giocando alte e pressando vicino l’area avversaria, cosa che voglio vedere sempre da parte delle ragazze. Sappiamo che è un campionato di livello elevato, infatti poi il Cesena nella parte finale di gara è venuto fuori, ma con umiltà abbiamo sofferto e Bayol con due parate ci ha aiutate a portare a casa questo punto. Un plauso alle ragazze perché non si sono tirate indietro e hanno mostrato grande cuore. Peccato non essere riuscite a segnare nel finale, però a mente fredda ci deve essere la spinta ad andare avanti. Non è arrivata oggi la prima vittoria però abbiamo incamerato il primo meritato punto che muove la nostra classifica e che deve farci capire che se continuiamo su questa strada possiamo fare ottime cose, con umiltà e lavoro. Ora c’è un mese per lavorare e per recuperare alcune ragazze acciaccate e testa alla prossima sfida con il Vittorio Veneto capolista, un banco di prova importante ma non temiamo nessuno».
«Sono molto contenta per come abbiamo giocato questa prima partita in casa – le parole di Giulia Fiorucci -, nella quale ovviamente c’era anche molta emozione da parte nostra. Però abbiamo fatto bene, non abbiamo mai mollato e disputato una gara di grande sacrificio contro una squadra ben organizzata. Noi ci abbiamo messo cuore, grinta, aggressività e abbiamo conquistato il primo punto stagionale, direi ampiamente meritato anche alla luce delle diverse occasioni da gol che non siamo riuscite a capitalizzare. Dobbiamo proseguire su questo percorso, stiamo lavorando bene e se scenderemo in campo sempre con questo atteggiamento, di rispetto ma mai di paura, sono sicura che potremo toglierci delle soddisfazioni».

Perugia-Cesena 1-1
Perugia Bayol, Serluca (67′ Angori), Monetini, Bylykbashi (79′ Piselli), Ferretti, Petasecca, Tuteri, Brozzetti, Fiorucci Giulia, Ceccarelli, Zelli. (Urso, Viola, Federiconi, Moscatelli, Rosmini, Bortolato). Allenatore Damiani
Cesena Pignagnoli, Partore, Casadei, Porcarelli, Oliva, Nagni, Casadio (79′ Bernardi), Beleffi (67′ Laface), Cuciniello, Bizzocchi (67′ Gallina). (Pacini, Calli, Guidi, Balzani, Zani). Allenatore Rossi
Arbitro Sacchi di Macerata.
Reti 11′ Nagni, 39′ Ceccarelli.
Note Ammonita Nagni. Al 92′ espulsa Bernardi.

Classifica Serie B femminile – 2a giornata
Vittorio Veneto 6; Riozzese, Lazio, Napoli 4; Cittadella, Novese, Chievo 3; San Marino 2; Cesena, Perugia, Roma CF 1; Ravenna 0.

Prossimo turno – 3a giornata (27 ottobre 2019)
Cesena-Ravenna; Chievo-Riozzese; Napoli-Lazio; Novese-Roma CF; Vittorio Veneto-Perugia; San Marino-Cittadella.

Foto Marco Tuteri. Vietata la riproduzione.