Il centrocampista biancorosso ha parlato della situazione attuale della squadra in vista della prossima gara contro il Pisa

La partita di sabato scorso

“Di Empoli dobbiamo salvare ciò che c’era anche prima ovvero un gruppo molto unito seppur in fase di costruzione e crescita. Aver perso non ci deve togliere le nostre convinzioni che avevamo guadagnato nelle partite precedenti. La partita di sabato ci deve far capire che il campionato è difficile, tosto, se non si entra con il piglio giusto si rischia di cedere all’avversario. Mi sento di dire che fra noi e l’Empoli non ci sono tre gol di scarto, durante la partita abbiamo dimostrato di poter mettere in campo le nostre idee, un aspetto molto importante e su cui continuare a lavorare”.

A metà strada tra Empoli e Pisa

“L’umore è quello di una squadra che vuole subito riscattare la sconfitta, siamo carichi. Per fortuna nel calcio c’è sempre la possibilità di potersi rifare subito. Sappiamo che andiamo ad incontrare una squadra che sta facendo bene, ha cominciato bene il campionato. Noi dalla nostra parte avremo il nostro pubblico, un aspetto per noi molto importante”.

Cosa e dove migliorare

“Penso che dobbiamo migliorare molto nella gestione di alcuni momenti nel corso della gara. Questo è un aspetto che migliora con il tempo, più si gioca insieme, più ci si conosce, più riesce”.

I nuovi compagni di reparto

“Con i nuovi compagni mi trovo molto bene, sia io che il resto della squadra. Nicolussi e Balic, come gli altri, sono ragazzi che si sono inseriti molto bene. Hanno subito capito le dinamiche dello spogliatoio del gruppo, il quale è molto unito. Stiamo bene insieme, dobbiamo continuare a curare questo aspetto”.

Le rivali più agguerrite del campionato 

“Le rivali sono tante, non siamo una squadra che si può permettere di avere solo due o tre rivali. Ce la giochiamo alla pari con tutti e con tutti possiamo sia vincere che perdere. Sulla carta le favorite sono altre ma noi possiamo dire la nostra”.

I tifosi al Castellani

“Sabato è stato bellissimo vedere dal campo quel settore della curva rosso tutto pieno con i nostri tifosi. Ci è dispiaciuto averli delusi con il risultato della partita, averli visti così tanti significa che si sta creando un certo tipo di entusiasmo che vogliamo continuare a far crescere a partire da venerdì”.