Cancellare la poliomielite dal mondo. L’obiettivo è vicinissimo e manca solo un ultimo sforzo. Con questo spirito i 13 Distretti Rotary italiani, Lega Serie B e Lega Pro con il patrocinio della Lega Serie A promuovono per il prossimo weekend, nell’ambito delle celebrazioni per la giornata mondiale END POLIO NOW, la campagna ‘Scendiamo in campo insieme’, per sensibilizzare il calcio e i tifosi sul tema delle vaccinazioni e debellare totalmente la piaga della poliomielite. Il Distretto Rotary 2080 è capofila del progetto che vede coinvolti tutti i 13 distretti Rotary italiani.

Il Rotary è impegnato nella lotta contro la polio da oltre 30 anni nel progetto guidato dalla Global Polio Eradication Initiative (GPEI), che comprende oltre al Rotary International, l’UNICEF, i Centri statunitensi per il Controllo e la Prevenzione delle Malattie (CDC), l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), la Fondazione Bill & Melinda Gates e governi di tutto il mondo. L’obiettivo è stato quasi raggiunto, tanto che i casi di polio nel mondo sono stati ridotti del 99,9 per cento. Di strada ne è stata fatta dopo il primo progetto di vaccinazione dei bambini nelle Filippine targato 1979, a cui è seguita l’immunizzazione di oltre 2,5 miliardi di ragazzi in 122 Paesi con un contributo da parte del Rotary per oltre 1,8 miliardi di dollari.

Proprio per sensibilizzare l’opinione pubblica ed in particolare il mondo sportivo sul tema delle vaccinazioni, la commissione ENDPOLIO del Distretto Rotary 2080, nella giornata mondiale contro la poliomielite del 24 ottobre, si è fatta capofila dei distretti italiani ed ha con loro promosso insieme a Lega Serie B e Lega Pro iniziative in tutti i campi del prossimo weekend di campionato. Per il quinto turno della Serie BKT sarà proiettato sui led a bordocampo la scritta End Polio Now -World Polio Day; lo stesso slogan che apparirà anche sui banner posizionati in campo prima dell’inizio delle gare della settima giornata della Serie C. L’iniziativa promossa e realizzata grazie all’impegno del governatore del Distretto 2080 Giovambattista Mollicone, del presidente della Lega Serie B, Mauro Balata, del presidente della Lega Pro Francesco Ghirelli, è stata ideata dalla responsabile relazioni istituzionali del distretto 2080 Alessandra di Legge e vuole essere un sostegno concreto alla lotta alla Polio attraverso l’importante sensibilizzazione che il mondo del calcio offre.

‘Ringrazio il Rotary e in particolare Alessandra Di Legge – spiega il presidente della Lega Serie B Mauro Balata – perché ci dà grandi opportunità, come l’essere veicolo di messaggi importanti e, inoltre, poter ancora una volta mostrare il volto di una Serie B solidale, vicino ai bisogni della gente e disponibile ad accompagnare i più autorevoli partner del terzo settore. Il risultato raggiunto dallaGlobal Polio Eradication Initiative, con tutti suoi componenti fra cui appunto il Rotary, nel mettere (quasi) la parola fine a una piaga che fino a poco tempo fa colpiva mezzo milione di persone ogni anno, è un qualcosa di straordinario e che dà a ognuno il coraggio e la speranza di continuare a lavorare per un mondo migliore e più giusto. Il 24 poi sarò a Pescara insieme ai presidenti e dirigenti di Pescara e Frosinone per testimoniare direttamente l’impegno della Lega B nell’iniziativa’’.

“La Lega Pro crede nel calcio e nella sua capacità concreta di diffondere messaggi positivi – spiega Francesco Ghirelli, presidente Lega Pro – e ha aderito con entusiasmo all’iniziativa ‘In campo contro la Polio’ promossa da Rotary nella Giornata mondiale della Polio. Il calcio, in particolare, può dare un supporto e una voce ai valori, raggiungendo tutte le generazioni e percorrendo l’intero territorio nazionale. Un ringraziamento va a Rotary e al suo staff per il nostro coinvolgimento in un progetto sociale che svolge anche una funzione di sensibilizzazione sul tema delle vaccinazioni. Insieme possiamo compiere dei passi fondamentali per sconfiggere questa terribile malattia”.

Paolo Dal Pino, Presidente della Lega Serie A, ha inviato il seguente messaggio: “La Lega Serie A promuove diverse iniziative ogni anno nel campo del sociale, con particolare riguardo al tema della salute, divenuto in questo periodo più che fondamentale. L’impegno del Rotary nella lotta alla Polio va sostenuto perché soltanto con l’informazione e la diffusione delle vaccinazioni saremo in grado di eradicare definitivamente questa malattia. Il calcio svolge a tal proposito un ruolo determinante come cassa di risonanza per iniziative come questa e la Lega Serie A è pronta a fare la propria parte concedendo il patrocinio e i propri mezzi di comunicazione per aumentare la conoscenza della campagna End Polio Now, con la certezza che il contributo di ciascuno servirà per raggiungere l’obiettivo finale di sconfiggere la poliomelite.

“Esprimo a nome di tutti i Governatori dei Distretti d’Italia – aggiunge il Governatore Mollicone – la nostra e la mia più profonda gratitudine alla Lega Serie B e alla Lega Pro, per aver accettato di scendere in campo insieme al Rotary per sensibilizzare l’opinione pubblica e gli amanti del calcio a sostenerci in quest’ultima partita contro un virus, in un periodo dove tutti stiamo comprendendo l’importanza della solidarietà. Il patrocinio della Lega serie A all’evento End Polio Now e alla giornata internazionale Rotary contro la Polio è una occasione per tutti i rotariani e gli sportivi di connettere il mondo per raggiungere uno scopo importante: debellare totalmente una malattia.  È fondamentale in questo momento proseguire la sensibilizzazione sul vaccino antipolio anche in concomitanza con la pandemia Covid-19. Il nostro service si concretizza anche nella raccolta fondi per le vaccinazioni. Per questo motivo il 24 ottobre faremo staffetta nella maratona virtuale per raccogliere fondi con cui ci impegniamo a sostenere la lotta a questa malattia. Per partecipare basterà collegarsi al sito del Rotary e del Distretto 2080”.

“Credo sia doveroso scendere in campo tutti insieme – dichiara il testimonial dell’iniziativa Guglielmo Stendardo – per sensibilizzare il calcio e i tifosi sul tema delle vaccinazioni contro la poliomielite. Voglio innanzitutto ringraziare per l’invito Alessandra Di Legge perché attraverso la sua sensibilità, manifestata sin dall’inizio nei confronti di questo tema, ho potuto percepire la valenza di questo incontro. Grazie alla Lega Serie B e alla Lega Pro per aver condiviso con il Rotary un’iniziativa lodevole che va a sensibilizzare tutti gli sportivi e l’opinione pubblica affinché si possa percepire l’importanza del vaccino antipolio anche in concomitanza con la pandemia che purtroppo stiamo vivendo. Un mondo solidale, giusto, equo, non lascia indietro nessuno e delle fragilità si fa carico. Diamo vita, anche attraverso lo sport, a un nuovo inizio, una rivoluzione culturale fondata sull’istruzione, sulla solidarietà, sul rispetto delle regole, sulla lealtà”.