Palermo, 19 settembre 2017 – È tornato a correre sulla fascia il capitano Lorenzo Del Prete che ha commentato così la gara:

“Purtroppo questa sera non è andata bene, anche se sono contento di aver ritrovato il campo dopo molto tempo. Dovevamo essere più furbi nell’indirizzare la gara sui nostri binari ma così non abbiamo fatto. La colpa è solo nostra, c’è rammarico e tanta rabbia per aver perso subendo pochissimo”.

“Sul rigore inizialmente pensavo non lo avesse dato. Credo che l’arbitro sia ritornato sulla sua decisione iniziale, mi ha detto che secondo lui il braccio aveva creato volume ma non bisogna attaccarsi a questo. Certo, mi hanno fatto arrabbiare le mancate seconde ammonizioni di Struna nel primo tempo e Nestorovski nella ripresa. Venire a giocare qui a Palermo non è mai facile”.

“Sul terzino? Parlo spesso con Pajac, è un ragazzo che si applica tantissimo: deve solo capire alcuni meccanismi della linea, secondo me può diventare un giocatore importante in quel ruolo. Ora siamo tanti anche in difesa, la società ha fatto un bel mercato”.