Straordinario successo per la seconda tappa dell’A.C. Perugia Calcio eSports King Tour,

Nel pomeriggio di ieri presso il negozio King Sport & Style di Corciano i 32 partecipanti si sono sfidati in occasione della seconda tappa dell’A.C. Perugia Calcio eSports King Tour, torneo di gaming virtuale di Fifa 19 su consolle PlayStation 4. Le squadre più utilizzate sono state Juventus, Inter, Liverpool, Manchester City, Tottenham e Atletico Madrid. “Proprio non me lo aspettavo – racconta il secondo classificato Tommaso Ulivieri – In finale ho perso contro un ragazzo più forte ma sono orgoglioso di quanto ho fatto. Sono anche tifoso del Perugia, Verre è il mio giocatore preferito, e gioco in una squadra affiliata proprio al Grifo”. Tommaso ha potuto contare anche su una portafortuna particolare: “Oggi la mia ragazza mi ha sopportato tutto il giorno, sono molto felice”.

A vincere il torneo con un 2-0 in finale è stato invece Alessandro Traballoni: “Quando comprai la Play Station lo feci praticamente solo per giocare a Fifa, poi dopo ho variato un po’. Ci gioco da dieci anni e sono mosso soprattutto dalla passione per il calcio”. Vincere però non è stato facile: “La seconda partita è stata particolarmente dura ma alla fine ho tenuto botta ed è andata bene”. Alessandro il Perugia lo conosce molto: “Ho giocato per più di dieci anni nel settore giovanile biancorosso, tornare al Curi per la finalissima del torneo sarà una grandissima emozione”.

La voce del torneo è stata quella di Alessandro Petruio che aveva commentato anche la prima tappa: “A me piace tantissimo fare le telecronache. Ho cominciato quando giocavo da solo in camera mia e oltre a giocare facevo anche il commento. Vi assicuro che non era per niente facile! Commentare le partite della Play Station è molto più difficile rispetto al calcio vero perché il ritmo è molto più serrato però è molto divertente perché io amo il calcio ed i videogiochi, un’unione perfetta! Sia oggi che durante la prima tappa ho visto ottimi giocatori, penso per esempio al ragazzo che oggi è arrivato in finale con l’Inter che mi è rimasto particolarmente in mente perché ha tenuto testa a tutti e a tratti ha anche dominato nonostante avesse una squadra sulla carta più debole. In generale ho visto tante belle giocate come delle rovesciate pazzesche, c’è tanta qualità in questo torneo”.

Della stessa opinione è il player ufficiale Elia “Ruggio” Ruggini: “Da queste due tappe si è evinto che il livello è ottimo. Le partite sono state belle e avvincenti. La finale è stata la ciliegina sulla torta con il secondo finalista che si è battuto con una squadra più debole rispetto a Cristiano Ronaldo e compagni”.

A sfidarsi in un’amichevole Perugia vs Perugia e ad assistere alla finale c’erano anche Valerio Verre e Vlad Dragomir, due giocatori di calcio reale e virtuale. La sfida tra i due compagni di reparto del Grifo è stata molto intensa: prima Verre è andato in vantaggio di tre reti, poi Dragomir dall’ottantesimo al novantesimo minuto è riuscito a pareggiare i conti (ironia della sorte, l’ex Arsenal è andato a segno due volte proprio con il Verre virtuale). Ai tempi supplementari, però, Verre ha realizzato il definitivo 4-3.