Perugia, 16 aprile 2022 – Si è conclusa oggi l’8^ edizione dell’Academy Cup, la manifestazione riservata alle società affiliate all’AC Perugia che è iniziata giovedì 14 aprile per chiudersi proprio oggi con la giornata clou nella bellissima cornice dello stadio “Renato Curi”.

54 società partecipanti, quasi 1000 bambini in campo e circa 2000 persone (fra dirigenti, genitori e amici) sulla tribuna, 9 città dell’Umbria coinvolte. Sono questi i numeri del torneo che si conferma ancora una volta un veicolo trainante sia sul lato sportivo che su quello emozionale e di aggregazione senza tralasciare il lato turistico.

Per un fine settimana il comprensorio di Perugia è stato al centro di tutto il movimento di calcio giovanile in Italia visto che le società partecipanti provenivano da Sicilia, Calabria, Puglia, Marche, Piemonte, Basilicata, Toscana e Lazio, oltre che dalla nostra Umbria. Quest’anno anche Valle d’Aosta e Sardegna non sono volute mancare sobbarcandosi molte ore di viaggio per essere presenti a questo grande evento.

Spello, Umbertide, Castiglione del Lago, Sanfatucchio, Tavernelle, Fontignano, Allerona, Orvieto e Cortona i paesi che oltre ad ospitare le gare di giovedì 14 e venerdì 15 aprile hanno dato la possibilità alle squadre di alloggiare e visitare le bellezze del territorio. Non solo campo ma anche cultura, come dimostra l’interessante tour experience nei 9 comuni in cui si sono disputate le partite. L’unione e la socializzazione si sono fuse con l’aspetto culturale per arricchire la conoscenza dei bambini.

La giornata ha preso il via con la sfilata di tutte le squadre, seguita dai saluti dell’Assessore all’Urbanistica del Comune di Perugia Margherita Scoccia, e dell’allenatore biancorosso Massimiliano Alvini. “È bellissimo essere qui, è uno spettacolo vedere tutti questi bambini. Il mio augurio è che in futuro qualcosa possa giocare qui al Curi. Complimenti all’organizzazione e al Presidente Santopadre“.

Presente anche l’Amministratore delegato di Conad Centro-Italia, Danilo Toppetti. “Far crescere i bambini in un ambiente dove si fa sport è una scuola di vita che tiene lontano da cattive abitudini. È come un arbusto che per crescere deve essere curato, anche i nostri figli devono essere seguìti“.

Ad impreziosire la manifestazione, la presenza del Presidente LNPB Mauro Balata che, nell’augurare una buona Pasqua, ha rilasciato alcune dichiarazioni sui giovani italiani e sul lavoro che la Lega Serie B svolge in tal senso.

Una giornata bellissima, emozionante e straordinaria – ha commentato Balata – conosco la sensibilità del presidente Santopadre verso i giovani e nell’investire sui giovani ed è questo quello che serve al calcio italiano. La Lega B è la prima per minutaggio tra le 8 Leghe che hanno partecipato alla fase finale del Campionato Under 21 lo scorso annoLa Serie B investe sui giovani e si sacrifica, come per esempio il Presidente Santopadre, ma il calcio italiano dovrebbe restituire molto di più a chi investe sul futuro. Il lavoro che tutti noi insieme portiamo avanti per il bene del calcio italiano dovrebbe essere premiato e speriamo che accada in futuro”.

“Sono le giornate che mi rendono orgoglioso di essere il Presidente del Perugia Calcio – spiega Massimiliano Santopadre – venivamo da due anni di pausa e oggi rivedere tutta questa gente è stupendo. Da quando sono arrivato qui il mio obiettivo è stato sempre quello di crescere giovani. Quando incontro la gente che mi chiede “ma chi te lo fa fare..” rispondo che oggi dovrebbero stare qui per capirlo”.

Dopo due anni di stop è bellissimo tornare a vivere queste emozioni – aggiunge il vice presidente nonché responsabile Academy Mauro Lucarini – un grazie va alle società che hanno lavorato per non far perdere la passione ai ragazzi in questo delicato periodo. Ma oggi le parole non servono, godiamoci la giornata“.

Presenti anche il Direttore Generale Gianluca Comotto, il Direttore sportivo Marco Giannitti e la Presidente del Perugia Femminile Valentina Roscini che con grande emozione hanno assistito alla lettura del giuramento di lealtà e correttezza, recitato da due bambine della Scuola Calcio.

A seguire il saluto dei giocatori del Perugia che hanno sfilato all’americana dando il “cinque” a tutti i ragazzi.

Un ringraziamento particolare va a tutto lo staff Academy a cui vanno aggiunti gli istruttori che hanno aiutato sia sul campo che dal punto di vista logistico e i partner Stile Gioiello e McDonald’s.

Prossimo appuntamento i Summer Camp in programma nel mese di giugno.