Nel primo impegno stagionale trasferta in casa della Libertas. Mister Goretti: “Potenziale altissimo”.

Dopo le due vittorie su due in campionato della Prima Squadra, è il turno delle Grifoncelle Juniores alzare il sipario sulla propria stagione: per le ragazze allenate da Francesco Goretti il primo impegno è in casa della Libertas. Ed è proprio il tecnico ex Arezzo a tracciare un primo bilancio della preparazione e di cosa si aspetta da questo campionato: «Senza esagerare, posso dire che queste ragazze sono quanto di meglio potrebbe desiderare un allenatore da un gruppo di calciatrici. Spirito di gruppo, voglia di lavorare e sacrificarsi, attaccamento alla maglia: non manca nulla». Dopo due anni ad Arezzo, come detto, a Goretti è stata affidata la Juniores del Perugia: «Questa è una società fantastica, non ti fanno mancare nulla, si respira la vera aria del professionismo. C’è un ottimo rapporto fra tutte le componenti dello staff tecnico: con me ci sono anche Alessandro Verducci come collaboratore e i preparatori atletici e dei portieri Angelo Giuffrida e Andrea Luporini che si occupano anche della Prima Squadra. Grazie alla società per avermi messo a disposizione uno staff di prim’ordine per raggiungere obiettivi importanti». Sì, perché Goretti non si nasconde: «Credo sia giusto prendersi le proprie responsabilità e, conoscendo le altre squadre, non ho timore di dire che le mie ragazze sono di un livello decisamente diverso. Spero che tante di loro avranno un grande futuro come calciatrici. Insieme sono una squadra dal potenziale molto alto». Si punta al bersaglio grosso quindi: «Assolutamente. Poi ogni partita va giocata e vinta sul campo – conclude Goretti – ma ripeto, non ho paura di dire che gli unici nemici che dovremo affrontare saremo noi stessi».