Vittoria in terra toscana per i ragazzi di Pagliari.

LIVORNO: Romboli, Del Bravo, Focardi, Santini, Guida, Fremura (10’st Salvadori), Zhikov, Pini (1’st Fornaciari), Malandruccolo (10’st Alesso), Bardini (Cap.) (10’st Pecchia), Nezha (29’st Lenti). A disposizione: Gatti, Balleri, Rosato, Piccione. Allenatore: J. Cannarsa.

PERUGIA: Cerbini, Laborie, Martinelli, Battistelli (25’st Righetti), Pietrangeli, Ndir, Vagnoni (25’st Cavaliere), Settimi (Cap.), Metelli (10’st Barbarossa A.), Barbarossa F. (32’st Corsi), Trawally (32’st Bagnolo). A disposizione: Bocci, Giordano, Stramaccioni, Venturi. Allenatore: G. Pagliari.

Arbitro: Meraviglia della sezione di Pistoia (Berti-Rondino).

Note: ammoniti 6’st Pietrangeli, 9’st Santini, 18’st Barbarossa F., 36’st Pecchia.

Reti: 12’pt Trawally, 19’pt Settimi, 36’st Fornaciari

Il Perugia cambia modulo e la vittoria non si fa attendere. La compagine di mister Pagliari arriva a Livorno con il coltello tra i denti dopo della spiacevole sconfitta di campionato subita non più tardi di quattro giorni fa.

Il Perugia riprende la gara da dove la aveva lasciata, affrontando il proprio avversario a viso aperto nella metà campo avversaria. Al terzo minuto è subito Trawally che conclude in porta dal limite: il pallone termina di poco a lato della porta. Al dodicesimo minuto sempre Trawally, a seguito di un’azione manovrata, salta un avversario e dal vertice dell’area insacca sul primo palo il portiere avversario. Sette minuti dopo è Settimi che conclude in rete di testa dopo una splendida azione corale: Barbarossa dal centro del campo apre per Martinelli sulla sinistra per poi pennellare al centro un cross che il numero otto biancorosso non sbaglia. Il Livorno prende coraggio, ma non riesce a sfondare il muro perugino. In una rara incursione al trentesimo minuto Righetti atterra un avversario sul lato destro dell’area di rigore ma dal dischetto il Livorno sbaglia il penalty colpendo il palo.

Cinque minuti più tardi una palla vagante in area viene battuta in porta dal numero sedici livornese: Cerbini non trattiene e il numero venti insacca da distanza ravvicinata. La gara finisce dopo quattro minuti di recupero.

Mister Pagliari a fine gara: “La squadra ha giocato bene per 60 minuti. Ha creato molto e dobbiamo continuare su questa strada per il proseguo del campionato. Siamo soddisfatti per il passaggio del turno, la Coppa Italia è un nostro obiettivo e speriamo di passare il prossimo turno con l’Ascoli e andare a Bergamo contro l’Atalanta. Sarebbe una grossa soddisfazione per tutti e per la società”.